venerdì 16 novembre 2012

Un pesce fuor d'acqua...

Aiuto!! Dove sono finito??? In un mondo di pazzi???

E' quello che mi sono chiesto Martedì sera, quando ho accettato una proposta che forse avrei fatto asssssolutamente meglio a rifiutare.
Ma andiamo con ordine.

Conosco l'ennesimo tizio sul sito di dating, chattiamo un po', ci vediamo in cam, ci scambiamo i numeri per organizzarci per un eventuale incontro di conoscenza.
Lunedì gli dico che l'indomani sarei salito a Palermo e lui mi propone di andare insieme ad una festa gay, così mi avrebbe fatto conoscere anche i suoi amici.



Panico!!
ANDARE AD UNA FESTA DA SOLO + FESTA GAY + INCONTRO CON SCONOSCIUTO + PRESENTAZIONE DI AMICI
Un mix di fattori ansiogeni!
Io che, nonostante sia un tipo socievole e abbastanza estroverso, sono anche molto insicuro e trovo davvero difficoltà nel buttarmi in situazioni in cui sono completamente solo, trovavo la proposta fortemente rischiosa: conoscere questa nuova persona in mezzo ai suoi amici e per giunta affrontando la nuovissima esperienza della prima festa gay.

Dopo aver chiesto un parere a "solo" 9 persone (!!!) e aver manifestato le mie perplessità anche al ragazzo in questione, decido di buttarmi: "Ma si! Alla fine è sempre una nuova esperienza!"
Maledette siano queste mie parole!

Faccio le corse per essere pronto in orario e arrivo al luogo d'incontro pattuito, dove vedo lui in macchina.
- Macchina? E chi aveva parlato di macchina? Ok, Febo: stai calmo! -
Consapevole di stare trasgredendo tutte le regole di sicurezza e immaginandomi già di essere il protagonista delle testate giornalistiche di cronaca nera dell'indomani, salgo nella macchina del tipo, che mi saluta.
"CiaOO! Tutto bAne?"
- Oh, mamma! Come parla questo? - è stata la prima cosa che ho pensato.
Mette in moto dicendo che dobbiamo andare a prendere un suo amico a casa (casa persa nelle periferie di Palermo: ansia e ancora ansia!)
Nel tragitto mi parla dei suoi amici che "sono tutte pazzissimeee! siamo proprio un gruppo di esaurite!!!"
- Hmmm... bene! -.-" -

"Io è da Domenica che non mi drogo! Ho deciso di smettere"
- CHE COSAAAA??? o.O -
"Fumavo soltanto, eh! Ma ho deciso di smettere. Basta! Tu in questo momento starai pensando: ma giusto ora che stai guidando mi devi dire queste cose? Ahahah"
- "Ah ah!" sto cavolo! -
Arriviamo sotto casa dell'amico, che scende.
- Di male in peggio andiamo! -
"Ora ti porto in un locale dove c'è una buttana amica del nostro amico! Ahahah! Troppo divertente! Ogni volta mi scambia per lui!"
- Uh! Che spasso =S -



Ed inizia così la lunga tribolazione del vostro Febo: un'intera serata a sentire quei due starnazzare, declinando ogni cosa al femminile, dando epiteti ad ogni ragazzo gay che passava (che poi non avevo mai visto tutti questi ragazzi gay tutti in una volta in un luogo che comunque mi capita di frequentare abbastanza spesso): "Ma quella è una passivona!!" "Nooo... quella è proprio frocia! Frocia!" "Guarda queeeellooo! Quello l'altra volta se la voleva fare metter***censura***!"
Non mi sono mai sentito così mascolino e virile come in quella sera! In confronto a loro ero Macho-man -.-"



Poi arriva il momento in cui si mettono a giocare con Grindr, commentando le foto, contattando ragazzi...
Che ri-spasso! -_-"
Addirittura lui si mette a giocare ad un giochino: "è un gioco con le fate! Perchè le fate mi piacciono troppo"
- Hmmm.. interessante! Ma instaurare una conversazione no, vero? -
E poi: "Daaai! Avviciniamoci al locale dove ci sarà serata!"
Ci incamminiamo - io bello sistemato e serio con la mia camicina grigia, i pantaloni neri e il cappottino scuro e loro che sembravano usciti dalla fabbrica della Stabilo Evidenziatori - mentre il ragazzo che mi ha invitato si atteggia a checca isterica ogni volta che qualcuno gli passa accanto "Ma guardaaaaa!!! Che belle borseeeetteeee!!!".
- Ma che ore sono? Perchè è ancora così presto? :'( -



Addirittura, per far allontanare i Vucumprà, i due esauriti si mettono a farneticare: "Oh, come sei bello, gioia! Ma io voglio te, non le cose che vendi! Gioia, vieni qui!" con gridolini che sfiorano gli ultrasuoni. Effettivamente il metodo funziona, ma non ve lo consiglio se non volete passare agli occhi di tutta la strada come delle infoiate scappate da una clinica psichiatrica.



Prima di andare alla festa (che sarebbe iniziata a mezzanotte), ci infiliamo in un locale di un suo amico, dove ci sono le sue amiche lesbiche.
Mentre i due pazzi, sopra citati, continuano a urlare istericamente ad ogni persona conosciuta che passa per strada, io mi accomodo al tavolino e scambia quattro chiacchiere con le sue amiche.
"Ma sei attivo o passivo?"
- Effettivamente è una delle prime cose che chiedo ad un ragazzo che ho appena conosciuto: Cosa fai nella vita? Dove abiti? Che libri leggi? Sei attivo o passivo? -.-" Ma siamo dentro GayRomeo e non me ne sono accorto? Dov'è il LogOut? -
"Ma come??! Ancora non hai fatto sesso con qualcuno?", mi dice la sua amica con la faccia di una che ha appena visto un alieno.
- Mea culpa, mea culpa, mea grandissima culpa! Che ci vuoi fare? Sono snaturato!: ragiono col cervello invece che col pisello. Perdonami! -
Poi, mentre parlo con una ragazza etero nella comitiva (Un'etero? Un'etero? Meno male, stavo entrando in crisi d'astinenza!), una delle sue amiche lesbiche fa a lui:
"Ma è troppo simpatico..."
* stralcio di conversazione non percepita *
"Ma tu gli piaci?"
"SpEro proprio di no!"
No, bello mio! Non è che lo speri: puoi proprio esserne sicuro, perchè non mi piaci! Statti tranquillo!
Arriva la fatidica mezzanotte e il tizio mi dice di andare alla serata.
Ci incamminiamo, ma arrivati davanti al locale, con il sacco scrotale che mi arriva a terra, gli dico: "Guarda, ti dispiace se vado a casa? Stamattina mi sono svegliato presto e mi è venuto un gran mal di testa"
"Ma...vai a piedi? Dove abiti?"
"Abito in via *****, qui vicino!"

"Sisi, infatti! Gli viene vicino!" si impiccia il suo amico
- Ma se mi viene vicino lo devo dire io, non tu! Odioso! -
"Ma sei sicuro? Da dove prendi?"
"Ma guarda, prendo da questa strad..."
"Ma si, è qua dietro!" dice di nuovo il suo amico, tra l'altro indicando la direzione sbagliata!
- Grande faccia di mollusco bivalvo! Ma lo vuoi fare spiegare a me? L'ho capito che non vuoi perdere per niente al mondo sta caspita di festa! Non te la farò perdere, tranquillo! -
La strada per casa, a telefono con la mia amica, è stata la parte più rilassante della serata!

Adesso, a raccontarlo, la serata sembra davvero esilarante. Ma vi assicuro che non sentirsi a proprio agio per un'intera serata non è stato riposante.
Comunque... è stata un'esperienza! Archiviamola nel bagaglio...

Per fortuna il pomeriggio dopo mi sono rifatto, incontrando un ragazzo simpatico, carino e soprattutto non esagerato, con cui ho passato delle bellissime ore e che presto rivedrò ;)
Ad majora, semper!

32 commenti:

  1. Febuzzo, bello del principino tuo ma tutte le serie televisive (sex and the city in primis) non t'hanno insegnato niente sul piano d'emergenza? Ossia qualcun* che ti venga in soccorso con false tragedie a cui tu baldo giovanotto dal mantello immacolato parti in soccorso e te la dai a gambe levate?
    Comunque meno male che il giorno dopo è stato un bell'incontro. :)

    Ps: di anni ne ho coff coff quasi 32 e non ho mai fatto sesso con un uomo e non mi sento mica un alieno a non essermi concesso al primo che passa, dunque no problem. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah... ci avevo pensato! Ma alla fine il mal di testa mi è sembrato una buona scusa ;)

      PS: ma io infatti non ho nessun problema. Fatti loro se gli sembra strano :P

      Elimina
  2. oddio o.o capisco che intendi, anche a me son capitate di quelle serate che vorresti ucciderti al momento pur di fuggire....ma tutta esperienza! il mio consiglio è di sentirvi prima al telefono che la voce da checca la capisci subito.. in bocca al lupo col nuovo incontro ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, decisamente meglio prima sentire a telefono il grado di scheccamento! Non riuscirei a reggere un'altra serata così senza fare una strage...
      Crepi il lupo ;)

      Elimina
  3. TE STA BENE!!! Quando ti dico pensaci due volte prima di buttarti in una comitiva di gente che non conosci, in luoghi che non conosci e sperduti si finisce sempre male.

    Non ascoltare i consigli :P... questo è uno dei tanti lati del mondo gay.. c'è a chi piace e a chi no... Io da bravo stronzo li avrei mandati a cagare probabilmente moooooolto tempo prima. xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E quando ci penso troppo è perchè ci penso troppo! Quando mi butto è perchè mi butto!! :P
      Vabbè, è stata un'esperienza u.u

      Elimina
  4. Attendo nuove e belle notizie ;)

    RispondiElimina
  5. innanzitutto onore al coraggio di buttarti! io non avrei mai osato!
    comunque si, compagnia davvero squallida! però almeno ti sei fatto l'esperienza, no?
    prima di andare a "serate" con caricature di donne, magari vedi prima il tipo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ^_^
      Sisi... la prossima volta ci andrò con i piedi di piombo. Però: è stata un'esperienza! :P

      Elimina
  6. Però anche te Febuzzo vai ad una festa vestito di grigio e nero, ormai un abitino leopardato e una fascia per capelli rosa a pallini gialli fluorescenti la hanno tutti nel guardaroba ahahahahahahah ti capisco anche a me le persone così, (anche senza giudicare nessuno perchè abbiamo tutti diritto di essere come vogliamo) mettono in un imbarazzo tremendo. ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E lo so! Ma ce l'avevo in lavatrice l'abitino leopardato xD ahahah
      Già... mettono in imbarazzantissimo!! Più che altro perchè non è la semplice natura di una persona, ma è l'ostentazione sguaiata e volgare che da fastidio

      Elimina
  7. Che una serata possa avere un connotato "stravagante" può starci e, magari, è anche un otttimo metodo per staccare dalla normalità ma ste pazze incalite è meglio lasciarle perdere. Che noia!
    Evviva il ragazzo del pomeriggio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, infatti! La stravaganza ok! Ma la sguaiatezza imbarazzante non è proprio il caso =S
      W il ragazzo pomeridiano ;)

      Elimina
  8. ahaahahhah mi sembra di aver letto qualcosa che mi è successo un paio di volte dieci anni fa (e leggendo l'arco temporare non dire che so' vecchio, capito?). Pure io mi sono trovato in queste situazioni e pure io ho reagito come te. Per fortuna sono sopravvissuto proprio come te, ma in quei momenti mi ho maledetto me, la mia curiosità e il mio aver detto sì quando era evidente che certe occasioni si devono perdere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, quest'esperienza mi è servita a capire che la prossima volta l'occasione la perderò volentieri xD ahahah
      Dieci anni fa?? Nonostante i taaaaaaaanti taaaaaanti taaaaaaanti anni passati, le situazioni sono rimaste le stesse allora xD
      (visto? non ho detto che sei vecchio :P)

      Elimina
    2. -_-' invece lo hai fatto. CHE TU SIA MALEDETTO!!!! ahaahah

      Elimina
  9. Alla fine, è quello che hai già detto tu: raccontandolo fa ridere... E così lo ricorderai. Ci siamo passati tutti e ti servirà, fidati! Concentrati su chi merita! Un bacio da fratellone! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Jimi che torna a commentare nel mio blog??? :O Ma è un evento!! :D :D :D :D :D :D :D
      Si, infatti... meglio farsi quattro risate ;)
      Torna presto a trovarmi, fratellone :*

      Elimina
    2. Ma io ti seguo sempre, anche se nn commento spesso... :D
      Baciotti!

      Elimina
  10. eheheh anche a me è capitato, poi col tempo impari a distinguere queste divine fluorescenti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah... speriamo! Non vorrei che per riconoscere la loro fluorescenza bisogna vederle per forza al buio xD

      Elimina
  11. ahahahh questo non mi è mai successo per fortuna XD
    bello il post, mi hai fatto morire.. specie le faccine che hai messo..
    ti immagino tutto perbenino in mezzo a delle esaltate così XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah... piaciuto? XD
      Hai visto, pure le mie disavventure sono comiche (per fortuna!).
      Io tanto perbenino si! E loro... "Pazzissimeeeeee" xD

      Elimina
  12. Hahahahaha!
    Da morire!
    Eh si, nell'ambiente c'è anche questo. Fai bene a mettere nel bagaglio. Sono tutte esperienze utili e alla fine nessuno si è fatto male. Io ammetto che ancora mi sconvolgo quando mi raccontan certe cose...e ti assicuro che c'è di peggio! Molto peggio! (ma anche molto meglio, basta cercare bene)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, che ci sia di peggio è fuor di dubbio. Alla fine questi erano bravi ragazzi, anche se esagerati e completamente fuori di boccia xD
      Ma noi siamo alla ricerca del TOP! ;) quindi mi metterò a cercare con cura

      Elimina
  13. Idem! Mi sarei sentito un pesce fuor d'acqua.
    Ma visto che il tono del post è umoristico è segno che il trauma è già "guarito"... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sisi... niente di eccessivamente grave ;) Non sono rimasto traumatizzato :P

      Elimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  15. Bene dai, ora la strada è in discesa, puoi anche tu cominciare ad odiare i locali gay, i gay pride e il gaywear.
    Io ho ormai da tempo scritto chiaramente sui miei profili che non mi interessa conoscere sfrante e dive mancate; come dire, pochi ma buoni ;)
    Ps: ma il bonetto con la maglietta arancione, chi è? Non mi sembra un volto nuovo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah... beh, ancora non sono al punto di odiare tutto quello che è gay, anche se l'auto-ghettizzazione non mi va proprio a genio. :P

      PS: anche a me non sembra un volto nuovo, ma non ho idea di chi sia. Mi sembrava molto gaio però xD

      Elimina

E voi cosa ne pensate????

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...