martedì 25 marzo 2014

Oggi so una nuova parola...

Oggi mi sono ritrovato a guardare questo video...



e sono rimasto *________*

Mi è scesa quasi una lacrimuccia...
PRIMO, per la spontaneità del dialogo tra lo zio e la nipote. La semplicità con cui lo zio ha affrontato l'argomento e ha saputo cogliere la palla al balzo, trasformando l'episodio accaduto in un bell'incontro con la bambina.

SECONDO, per l'espressione bellissima che fa la bambina quando lo zio le dice "E tu mi vuoi bene lo stesso?". Un'espressione di stupore, come a dire: "Ma che c'entra? Perchè non ti dovrei volere più bene? Solo perchè ti piacciono i maschi? E quindi? Che cambia? Come sono scemi questi adulti". ...e come dargli torto?

TERZO, perchè questo video non è nato come trovata mediatica, come video per diventare famosi, con finalità politiche, sociali o non so che altro. E' il video di un giovane zio che, orgoglioso e divertito dal bel dialogo che c'era stato con la nipote, ha voluto condividere il momento con i suoi amici di FB. E questo lo rende più prezioso.

QUARTO, perchè mi infonde un'estrema tenerezza. Lo sguardo pulito della bambina, il sorriso orgoglioso dello zio, il loro modo di fare genuino, le loro risate, l'affetto che trapela dalla loro complicità.

QUINTO, perchè lo zio del video veramente fa cadere tutti i preconcetti, le immagini stereotipate e da macchietta del mondo gay: da quelle ipersessualizzate a quelle ridicole. Un ragazzo normale che spiega, con il gioco, alla sua nipotina la sua identità. E così facendo fa scoprire, ad una bambina, quanti modi di amare diversi ci sono nel mondo.

SESTO... no! Ma avete visto quanto è BBBBono il ragazzo? E' il mio fidanzato ideale!! *___* (certo, senza capelli blu magari) Bello, viso stupendo, occhi grandi e profondi, barba, simpatico, genuino, dolce... In un'intervista, fatta da gay.it, ha pure detto di essere Single :P COME FA UN TIPO COSI' AD ESSERE SINGLE??? Vieni qui, caro! Uniamo le nostre singletudini!


Insomma... dal quotidiano, dagli affetti sinceri, dalla semplicità del genuino dialogo tra due persone che si vogliono bene, dallo sguardo pulito di una bambina accanto al suo zio preferito possono nascere dei messaggi che sono migliori di tutti gli spot più strafighi del mondo...


Abbiamo scoperto che essere gay non vuol dire avere i capelli azzurri e gli orecchini, ma che allo zio Andrea... gli piace un maschio.
Quindi oggi so una nuova parola. Perchè bisogna sapere le parole...

giovedì 20 marzo 2014

La bella stagione...


Ve ne siete accorti?
Avete sentito quell'arietta nuova spirare fuori dalla finestra? Quella nuova luce filtrare dai vetri... il sole più caldo sfiorare la pelle... gli alberi verdi frusciare allegri... in cielo nessuna nuvola nera... profumi leggeri danzare nell'aria...
Li avete avvertiti?
Come?! Da voi c'è mal tempo? A...
E da te? Tu sei stato tutto il giorno in ufficio e l'unico odore era il caffè bruciato della macchinetta? Uhm..
E tu? Tu oggi eri in ferie! Avrai sentito tutte queste cose, almeno tu! Cosa dici? Sei stato tutto il giorno a casa e l'unica luce è stata quella dello schermo del PC mentre guardavi i porno? Andiamo bene... -.-"
Chi è che ha parlato lì in fondo? Cosa hai detto? Alza la voce!
ESATTO!!!! Oggi è il primo giorno di Primavera!! Ecco finalmente qualcuno che ne ha avvertito la bellezza!
...cosa? Ah, lo sapevi solo perchè hai visto il doodle di Google? -.-" 
RAGAZZI! SVEGLIA!! 
La bella stagione è alle porte!


In realtà qui a Palermo è già una settimana che fa bel tempo, e sole, e si può camminare con i vestiti leggeri, e però uno non ci crede mai fino in fondo e quindi "Meglio che me lo porto il cappotto", e poi si rimane con sto cappotto in mano tutto il tempo tipo palla al piede, e poi la sera te ne esci bel bello ma la temperatura è scesa insieme al sole e quindi senti freddo e maledici il momento in cui hai deciso di lasciare il cappotto a casa... (ok! termino qui questa lunghissima serie di coordinate).


Sinceramente, anche per me questa è stata una giornata pigra.
Niente scorribande tra prati in fiore e campi di grano acerbo.
Mi sono svegliato prestissimo perchè avevo una mia collega ospite a casa e doveva andare presto a lezione, poi sono stato a ciondolare in pigiama fino alle 10, poi ho continuato a ciondolare fino all'ora di pranzo, però in jeans e felpa. Ah, no! Una cosa l'ho fatta! Ho pulito la cucina, ecco! E a ben pensarci, è una cosa anche molto primaverile: le famose pulizie di primavera!! ...certo, sarebbe meglio non pulire la cucina solo in primavera. Ma sono dettagli.
Insomma, ho messo il naso fuori soltanto nel tardo pomeriggio. Almeno ho respirato un po' di frizzante, spumeggiante e smoggheggiante aria primaverile.


Avevo immaginato una settimana piena di appuntamenti: mi stavo/sto sentendo con qualche ragazzo e speravo di prendere qualcosa da bere con qualcuno. E invece... siamo arrivati a Venerdì e non ho incontrato nessun "candidato". Vuoi le mille prove e i mille impegni, vuoi che nessuno mi ha proposto un bel niente, vuoi che per certi versi mi annoiava proporre io qualcosa: insomma, da un punto di vista di appuntamenti, in queste ultime 2 settimane ho avuto la stessa vitalità di un ameba. Morta.


Eppure l'ormonello, sarà la Primavera, sarà l'età, sarà che qui non si batte chiodo.... cresce esponenzialmente!! La Primavera è, per antonomasia, la stagione degli aMMMori! Speriamo che 'sta rinascita generale possa essere anche un bel fiorire per qualcosa di sentimentalmente buono! Chissà! Se non rimarrò prima vittima degli ormoni :O

Se volete la versione non censurata, cliccateci sopra :P
Come voi tutti sapete, visto che se n'è parlato ovunque, sono finiti gli Italian Gay Blogger Awards. Purtroppamente io non ho vinto... me misero! me tapino! Mi sarei divertito troppo a rispondere alle domande dell'intervista promessa ai vincitori. E invece nessuno mi vuole intervistare! Nessuno che vuole esplorare l'abisso di interessantezza che celo in me u.u
Tralasciando le mie paturnie, volevo fare i complimenti ai vincitori e ringraziare calorosamente tutti quelli che mi hanno votato e che seguono fedeli il mio blog, silenziosi e non. Spero siate taaaanti tanti, anche se nascosti :P (VERO CHE CI SIETE???!!!)

Qui ci sta l'immaginetta tenera ^_^
Detto questo... adesso mi sparo una delle ultime puntate di Bones che ancora non sono riuscito a finire sta cavolo di settima stagione!
Presto vi narrerò delle ultime avvincenti ed entusiasmanti (ma de che?) avventure del vostro Febo.

Nel frattempo: 
                        ...buon inizio Primavera!


(Per inaugurare la Primavera ho deciso di inserire immagini strettamente legate alla tematica u.u ...e corredate di omini poco vestiti! Spero abbiate apprezzato :P )

Ops! Me n'è scappata una osè!

mercoledì 26 febbraio 2014

Italian Gay Blogger Awards! Pronti a votare... (me)?


Signori e signori! Per il secondo anno ecco che arrivano gli IGBA: Italian Gay Bloggers Awards!
Che vuol dire "Cosa è?"?!?! Siete impreparati?
E' un concorso volto a premiare il lavoro dei blogger che curano blog a tematica omosessuale, in tutte le sue sfaccettature e forme.

Quest'anno, poi, è ancora più speciale, perchè ha il supporto di Arcigay Palermo, Arcigay Napoli, Arcigay Salerno, I mondi diversi No Profit, e il programma radiofonico GayDay2, che faranno pubblicità al concorso (uuuuu!! Diventiamo famosi!!!)


Come votare?

Si può votare attraverso il fashionissimo sito
(cliccaci sopra! Su! Cliccaci!)
dalle 00:00 del 26 Febbraio alle 23:59:59 del 12 Marzo (ma non aspettate l'ultimo momento, che poi ve lo scordate!!)
Si può dare una sola preferenza di voto per ogni categoria, quindi scegliete bene, mi raccomando! ;)


Quali sono le categorie?

Le categorie di quest'anno sono:


Premi speciali
  • Personaggio gay dell’anno 
  • Self made gay 
  • Notizia dell’anno
Categorie
  • Attualità
  • Gossip
  • Libri 
  • Cinema TV
  • Racconti (Blog personali)
  • Fotografia
  • Disegni & cartoni
  • Moda
  • Umorismo
  • Adult 18+


Da chi sono stati scelti i blog in nomination?

Ma da noi!!!!! Come "Da noi chi?"? A, è vero! Devo scrivere i nomi...
La commissione era formata da (in ordine alfabetico):

  • Febo (che sarei io) de La bussola impazzita
  • Francesco Sansone de Il mio mondo espanso
  • Guchi Chan de Il blog di Guchippai
  • Jimi Paradise di JHP 
  • Loran, artista 
  • Lord79 di Lord79 blog 
  • Marco di Gayburg
  • Mouse Trip di Mouse Trip blog
  • Mirko Criscolo di M on stage
  • Paolino di Giochi di Mano
  • Rafa di Quel casino della mia vita
Wow! E' la prima volta che in un ordine alfabetico sono il primo!! xD
E' bene specificare che ogni membro non ha potuto auto-nominarsi... perché noi siamo persone serie! Tzt! u.u

Chi votare?

MA OVVIAMENTE ME!!!
Ehm... dovrete votare i blog che secondo voi risultano più validi per ogni categoria!
Ci sono tantissimi bei blog: avrete solo l'imbarazzo della scelta.

...il mio blog è stato effettivamente nominato :P
Lo troverete nella sezione "Racconti" (Blog personali)

Quindi, se vi faccio simpatia, se vi piace la mia ironia, se apprezzate quello che scrivo, se vi diverto, se vi faccio riflettere, se ritenete che questo sia un bel blog, 
se vi piacciono le mie spalle lì sull'header del blog... 
allora votate:

LA BUSSOLA IMPAZZITA
di Febo



Per chi se lo fosse perso, qui c'è il mio ultimo post:
---------------> New Look... <--------------

lunedì 24 febbraio 2014

New look...


Svegliarsi la mattina, alzarsi come uno zombie, aprire l'armadio, dare un'occhiata dentro e spulciare tra i vestiti. È una cosa che facciamo quotidianamente, no? Alle volte velocemente, prendendo la prima cosa che ci capita a tiro, altre volte scegliendo con cura (magari per fare i fighi con i colleghi o per far colpo su qualcuno).

Ma poi arriva il fatidico giorno in cui, non si sa perché (non sono state ancora scientificamente dimostrate le cause), si realizza questo soliloquio:


Uhm... Questo no.
Questo nemmeno. 
Ma che problemi avevo quando ho comprato questa cosa? 
Questo è osceno! 
Che bello questo: mannaggia! Non mi viene!!!
Questo è l'obbrobrio che mi ha fatto comprare mia madre
Questo non mi entra più: dovrei dimagrire.
Questo mi viene troppo largo: non sarò dimagrito troppo?
Non uscirò mai con questa cosa!
Questo è troppo leggero, questo è troppo pesante, questo è...TROPPO e basta!
Con questo sembrerei ridicolo, con quest'altro sembra che ho i fianchi, quest'altro non è abbastanza aderente...
NON HO NIENTE DA METTERE!! DEVO CAMBIARE TUTTOOOOO!!!

Il più delle volte, certi estremi propositi di cambiamento (che degenererebbero in cascate di vestiti giù dalla finestra o pire funerarie sul terrazzo) vengono stemperati a più miti provvedimenti da un portafoglio che piange, dalle mille spese più urgenti o semplicemente da un sonoro VAFFA, pronunciato appena riacquistiamo un minimo di lucidità e ci accorgiamo che, piangendo in ginocchio davanti le ante dell'armadio, abbiamo totalizzato un ritardo di 20 minuti.



E se a darci queste sensazioni non fossero (solo) i nostri vestiti? Se il desiderio di cambiare un po' tutto non coinvolgesse sono i nostri abiti?
Io sono un tipo abbastanza abitudinario: mi abituo lentamente ai cambiamenti, quindi solitamente, una volta entrato in una routine più o meno rigida, mantengo il ritmo abbastanza volentieri, concedendomi piccole deviazioni alla bisogna.
Eppure in quest'ultimo periodo, pensando anche alla laurea imminente e a quello che potrei scegliere di fare dopo, sento in me (forse per la prima volta in maniera così chiara) un certo desiderio di cambiamento.
Cosa vorrei cambiare? Tolta la possibilità che voglia gettare tutto alle ortiche per darmi alla carriera di Gogo Boy ed escludendo una qualsiasi inedita passione per la patata (no, non intendo il tubero), credo che forse vorrei tanto "cambiare aria".
Sento come se Palermo, per adesso, non mi possa dare più di quanto mi abbia già dato: principi azzurri non se ne vedono (in compenso piovono rane, ranocchi, locuste e arroganti grilli come un remake delle piaghe d'Egitto) e anzi ho collezionato un bel po' di delusioni; stimoli non ce ne sono molti e ancor meno possibilità di lavoro (ma che mi è venuto in mente di fare il musicista?); e mi sembra di essere entrato in un loop, in cui ogni tentativo di vivere la città in maniera diversa è ostacolato da scarsa voglia o da qualche ostacolo (a scelta tra una lista ampia e sempre in aggiornamento). Insomma... mi trovo sempre allo stesso punto!
Forse è davvero ora di cambiare.
Certi percorsi di studio sarebbe il caso di farli qui, altri altrove. Rifletterò. 


Nel frattempo, però, non potevo stare con le mani in mano! 
L'armadio, per adesso, non è proprio il caso di rinnovarlo (non vorrei essere diseredato da mia madre) e ancora mi devo laureare, quindi niente cambio città.
Così mi sono occupato di un'altra cosa che sentivo il bisogno di rinnovare: ho dato un nuovo look al blog :)
E' stata davvero una faticaccia! Ho dovuto fare mille prove, scaricare un bel po' di immagini, fare mille modifiche. E fare la foto che c'è adesso nel titolo con l'autoscatto non è stata di certo una passeggiata. 



Ebbene si, quello che vedete lì sopra sono io, il vostro Bussolotto Impazzito che cerca di raccapezzarsi nel trovare la giusta rotta nella mappa della sua vita (difficile trovarla, con una cartina messa al contrario...).
Spero che il nuovo look vi piaccia, che vi faccia sentire a vostro agio e comodi (volete un biscottino? Metto su il thè nel frattempo) per continuare a navigare insieme a me in questo profondo e arcano oceano che è la vita...


Per concludere, che dire? ...cambiate taglio di capelli, cambiate vestiti, cambiate scarpe, cambiate parrucchiere, cambiate colore, cambiate stile, cambiate blog (NO, QUELLO NO!). Ma ricordatevi che, qualsiasi look sceglierete, you're never fully dressed without a SMILE :D

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...