mercoledì 30 maggio 2012

Conversazioni (o confessioni?) su Facebook...



Qualche giorno fa, su Facebook, leggo uno strano messaggio nella bacheca di un mio amico (che chiameremo A.): questioni di cuore affranto, a quanto pare. Niente di nuovo... ha sempre avuto problemi di cuore, questo ragazzo, e ha la tendenza a melodrammatizzare un po' le sue emozioni quando scrive.
Siccome è da molto che non lo sento (studia fuori), commento chiedendo cosa è successo, anche in maniera scherzosa... della serie "Che hai? Cuntalu a lu zu Febu chi t'arrisolvi tutti cosi!" (trad: Raccontalo allo zio Febo che ti risolve tutte cose!)
Mi risponde sul vago, ma oggi mi manda un messaggio: problemi di cuore, e pure belli complicati.
Così iniziamo a chattare, per capire un po' di che problemi si trattava. Ma lui continua ad essere molto vago: mi parla di "Amore impossibile" e di una situazione strana che nemmeno riesco ad immaginare. Una situazione di "non normalità"
Hmmmm.... qui c'è puzza di bruciato, e cominciano a balenarmi in mente strani sospetti. Ma decido di prenderla alla larga...
Gli chiedo se per caso si è innamorato di una persona più grande. "No"
Allora è una parente? "No"
Rullo di tamburi... adesso farò la domanda a cui pensavo già da prima...
"E' un maschio?" ... ... ... ... "Non lo so!"
MA CHE VUOL DIRE "NON LO SO"??? Si, è un maschio!
Ok, dolcezza! Ti sei rivolto alla persona giusta!
"A., se ti sei innamorato di un uomo, non c'è niente di anormale o di sbagliato"
Il povero A. è in confusione perchè non riesce a capire cosa prova per un suo collega, gay dichiarato, con cui ha instaurato una forte e intensa amicizia. Ma il problema è che ha sempre sentito attrazione solo per le donne e questa è la prima volta che si interroga sui suoi sentimenti verso un altro uomo.
"Hmmm... forse vuol dire che sei Bi-sessuale. Oppure, semplicemente, ti sei innamorato di questa persona, che è un 'unicum' nella tua vita. Penso possa capitare, sia agli etero che agli omo"
Lo vedo poco convinto...
"Ma ne hai parlato con lui? Lui lo sa?"
"Ehm... veramente è successa un cosa"

Bedda matri! Cosa è successo??? o.O
Una sera, dopo essersi bell'e ubriacati, hanno finito per...
"Baciarvi?"
"..."
"Ok! Siete finiti a letto insieme -.- "
Eccone un altro che copula allegramente... Uff! Mi sento un tantino preso per il culo dal destino... -.-"
Dopo quello che è successo, i due si sono un tantino allontanati. Forse perchè il ragazzo si sente imbarazzato dalla situazione o si colpevolizza per quello che è successo o non sa come l'ha presa A., oppure non lo so...
Fatto sta che ad A. il collega manca. Ma non sa se gli manca solo come amico o prova qualcosa di più.


"Per capirlo devi leggerti un po' dentro, senza censurarti e senza colpevolizzarti. E soprattutto devi parlare con lui"
Ma mi sembra molto angosciato per quanto sta accadendo. Non so se perchè pensa di aver fatto una cosa sbagliata o perchè pensa che tutto questo possa compromettere la loro amicizia o perchè ha paura di scoprire che prova dei sentimenti più forti per lui.
"L'alcool elimina le inibizioni. Ma per fare quello che hai fatto, un po' lo volevi"
"Ma io non mi sentivo attratto da lui! Fisicamente non mi sento attratto"
-.-" La cosa si fa sempre più complicata. O non riesce a confessare a se stesso quello che prova per sto tizio, oppure ha fatto tutto solo per provare. Boh...
L'unica cosa che posso ancora consigliargli è "Ascolta quello che hai dentro"
"Lo so, ma non è facile..."
"Lo capisco..."
"In che senso lo capisci? o.O Non è che hai gli stessi miei problemi????"

"No, no... io per fortuna so quello che mi piace e quello che non mi piace. Però anche io trovo difficoltà a leggere quello che ho dentro"
Ci salutiamo.


Proprio mentre scrivo questo post mi arriva un suo sms:
"Scusa, ma tu hai detto che hai capito cosa ti piace... Ti piacciono gli uomini o le donne?"
Guarda guarda come ha alzato le antenne il nostro A.
"Ahah! xD Bella domanda! xD ... ... Comunque mi piacciono gli uomini"
Silenzio... sarà rimasto shockato?
"Beato te che hai già capito. Io non ho ancora capito un cazzo"
"Beh... non è stato facile. Per anni sono stato male perchè non mi accettavo"
"Già... posso comprendere..."
"Però adesso sto moooooolto meglio. Sono cambiato, sono cresciuto, ho acquisito più sicurezza, ho più cura di me stesso... Una rinascita! E soprattutto non sento questa parte di me in contrasto con la mia fede"
Sono sicuro che quest'ultima frase lo colpirà: anche lui, come me, ha un forte legame con la sua fede eccetera eccetera. Si sarà fatto mille seghe mentali su questa cosa. E infatti...
"E tu come hai fatto a conciliare le due cose?"
Eheh... è più semplice di quanto pensi! u.u
"Dio è Amore. Come può volere che i suoi figli soffrano per la loro natura? Fanno parte anche loro della creazione: forse Dio ha sbagliato nel crearli con questo orientamento? E poi... Gesù non è forse la Verità? Allora è logico che ci voglia autentici, liberi di vivere la nostra natura. L'unico comandamento che ci ha dato è di 'amare come lui ci ha amato'. Se soffoco questa parte importante di me e mi vieto di amare qualcuno, come posso rispettare questo comandamento?"
"Già... hai ragione!"
Eh, si! Modestamente.... u.u  ahah xD

Comunque la discussione continua, mi sta facendo numerose domande a cui sono ben lieto di rispondere. Soprattutto perchè lo sento sempre più sereno. :)
Non ho ben capito se è effettivamente Gay o no, anche perchè non lo sa nemmeno lui. 

Ma comunque: un punto in più alla bellezza di essere se stessi!! :D




25 commenti:

  1. Zitto zitto non è che combinerai qualcosa con A.?
    A parte gli scherzi è davvero rassicurante parlarne con qualcuno che ci è già passato :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah... no, non è il mio tipo ;)
      Già... il bello è che stato fortunato a parlare per primo con me, che comunque ho un certa esperienza di questo genere di confusione, e non con qualcun altro che magari poteva consigliargli di reprimere quello che sentiva. Vedi che ran botta di culo che hanno le persone xD

      Elimina
    2. E’ Zeno che crea delle storie d’amore, anche da me…
      Ma finiscila “Romanticone”! ^_^
      Scusate il disturbo, vi saluto

      Elimina
  2. Anche considerando che l'alcol abbassa le inibizioni e che quindi certe cose vengono più naturali quasi meccaniche per noi maschi, il fatto che lui non sia attratto fisicamente da questo amico ma ha avuto un rapporto con lui potrebbe (dico potrebbe perchè nelle questioni del cuore non si è mai sicuri di nulla) far supporre con relativa sicurezza un innamoramento per questo amico che va oltre anche l'essere o non essere gay.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io l'ho messa in conto come ipotesi... staremo a vedere. Solo il tempo ci potrà dare ragione o torto.

      Elimina
  3. Provare a parlarne col diretto interessato pare brutto?
    A me le etichette stanno strette e non mi interessa sapere se sono gay, etero o bisex; a me di quello che una persona ha in mezzo alle gambe frega poco. Onestamente non mi sono fatto paranoie scoprendo che a 26 anni mi ero innamorato di un uomo come me; piuttosto ero un po' incazzatello di aver sccoperto una cosa così importante di me, e cioè che mi potevano piacere anche gli uomini, così tardi, ma io non sono mai stato un granchè sveglio e il mio cuore spezzato lo dimostra in pieno. Poco male non ci saranno altre occasioni posso vivere in astinenza e poi tanto ci sono i Maya!
    Un grosso abbraccio Febuzzo! :)

    Ps: Ho Sollima con terra e aria a tutto volume! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella di parlare con il ragazzo è stata la prima cosa che gli ho consigliato.
      Si, le etichette spesso semplificano troppo l'immensa vastità dei sentimenti umani che per buona parte rimangono ancora oscuri per noi. Ma penso che l'uomo abbia bisogno di definirsi in qualche modo, perchè ha paura di rimanere "indefinito" e perciò di sprofondare nel Caos. Piccole fobie della natura umana...eheh...

      Comunque non voglio sentirti dire che non ci saranno altre occasioni: il mondo è grande e il tuo cuore pure. Lascialo riposare e poi vedrai che la vita busserà nuovamente alla tua porta.
      Un grossissimo abbraccio :*

      PS: Me la sono messa pure io "Terra ed Aria" adesso :P

      Elimina
  4. Bravo! non solo la tua bussola ti porta tranquollamente al porto della tua vita, ma è d'aiuto anche agli altri che sono smarriti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D eheh... beh, si fa quel che si può. La mia esperienza di vita può servire agli altri :)

      Elimina
    2. Comunque, davvero, la tua bussola è molto più orientata di quello che io stesso pensavo.
      Dovresti reintitolare il tuo blog così:

      la bussola impazzita e ritrovata

      Elimina
  5. Feboooo Beddu sicilianuzzu miuuuu.....allor, mi piace il tuo amico confuso e felice, almeno ha già provato! Si dice...se si prova fino a tre volte allora vuol dire che gli piacciono gli uomini!Io pure ho sofferto, ma chi non lo fa, ma poi con la crescit, con la consapevolezza e con l'autostima ci si riscopre e ci si accetta a pieno!
    AH bellisssime le frasi sulla fede, pensa che io per volermi bene l'avevo tolta dalla mia vita, ma adesso credo in fondo in fodno potrebbe riaffiorare!
    VASUNEDDI!

    PS: - 30 e si parte per paliemmmooooo! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wella!!! Conterraneooooo!!! :D
      Beh, di essere confuso è confuso. Felice ancora non lo so. Per ora non mi sembra tanto felice xD
      Già... soffrire fa parte della vita. L'importante è non arrendersi e continuare a vivere :D
      Mi fa piacere che le frasi sulla fede ti piacciano. La fede è una parte essenziale nella mia vita e potrebbe essere un arricchimento per tutti se la si vive autenticamente :)
      Un bacione anche a te

      PS: Torni in Sicilia per le vacanze?? :D Buon rientroooo!!! :D

      Elimina
  6. Sei pure diventato "consigliere matrimoniale" :D
    Certo che si è sbottonato alla svelta.. col cavolo che al primo avrei detto "sono andato a letto col collega.."

    Secondo me le idee se le chiarirà alla svelta.. mi sembra sveglio :D

    "un punto in più alla bellezza di essere se stessi!!"
    QUOTO!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh... c'è da dire che con me si è sempre confidato abbastanza facilmente, non ti saprei dire il perchè. Per quanto mi riguarda, lui non era nella lista delle persone a cui l'avrei detto in tempi brevi. Non perchè non mi fidi, ma perchè... boh... non c'è mai stato tutto questo rapporto. Però sono contento che c'è stata una confessione reciproca :)

      Lo spero per lui se si chiarirà presto le idee :)

      Elimina
  7. Febo,
    la tua risposta sulla conciliazione fra sessualità e fede è la migliore che ho sentito in tanti anni...la penso esattamente come te: Se Dio è amore...non è peccato. (punto)
    E non ci sono altre scusanti...
    Bravo, bravo, bravooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nanà: Se Dio è amore...non è peccato.

      Vallo a far capire a quei bigotti li... -.-^

      m'bocca lor..... XD

      Elimina
    2. Ooooo.. grazie, Nanà ^__^ Troppo buona. E' un concetto che ho capito dopo un po' di tempo, ma ormai ci credo fermamente :)

      Chico: già, purtroppo nella chiesa ci sono molti bigotti... però per fortuna ci sono anche molte persone intelligenti. Speriamo che si moltiplichino xD

      Elimina
    3. Non mi spaventano i bigotti...
      anzi rido e li sfido, li provoco, quando li trovo...
      La mia fede va oltre i bigotti, va oltre le loro idee..quindi io la Chiesa non la considero come persone ma solo come celebrazioni.
      Il Signore è szempre accanto ad ognuno di noi..non serve andare in casa del Signore per essere ascoltati e parlare con lui.

      Elimina
  8. Febo il tuo amico è confuso, credo che sia normale dato che ha scoperto questa sua natura da poco.
    Io penso che se lui pensasse non tanto all’omosessualità e alla bisessualità ma all’amore sarebbe meglio, ma il fatto che si sia confidato con te è un qualcosa, il primo passo. Inoltre ritengo che la fede non centri nulla, la religione può dire quello che vuole, ma se io sono gay e mi sono sposo con una donna, faccio l’etero, Dio lo saprebbe, lui vede la realtà dei fatti.
    Un bacio e buona giornata ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già... si dovrebbe pensare più all'Amore che alle etichette :)

      Beh, la Religione spesso c'entra. Almeno per quanto mi riguarda, è stato anche per l'ostilità verso l'Omosessualità che ha la chiesa che ho perso tempo ad accettarmi.
      Ma in realtà la Fede cristiana (la Fede, non ahimè la Religione) dice tutto il contrario: che non importa che sesso abbia l'Amore; l'importante è amare :)

      Elimina
  9. Un uoMA è un uomo o una donna? "Non lo so"
    Oddio sto ancora rotolando dalle risate :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mistype: era "ma è un uomo o una donna"

      Elimina
    2. Ahahah xD effettivamente xD

      Elimina
  10. Dipende molto anche dall'età. Se è molto giovane, tutto ciò mi fa molta tenerezza. Se non lo è... non mi pronuncio.

    Non mi pronuncio nemmeno sulla questione religiosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' mio coetaneo, quindi molto giovane...
      Bibibi... ma non ti pronunci su niente :( ahah...scherzo! Liberissimo di farlo. Però sarebbe interessante sapere il tuo punto di vista :)

      Elimina

E voi cosa ne pensate????

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...